Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali

Comunicato di Federazione nr. 20/2020 del 23/03/2020

Torino, 23 marzo 2020 

Ricordiamo a tutti gli iscritti che locandine, brochure, programmi, oltre a importanti ed esaustive informazioni sulla professione sono 

reperibili sul sito 

- del Consiglio  Nazionale  www.conaf.it   in particolare: 

              - archivio circolari CONAF http://www.conaf.it/archivio_circolarii 

              - sportello assicurativo http://www.conaf.it/sportello-assicurativo-professionalee 

              - formazione professionale continua http://www.conaf.it/formazione-professionale-continua 

- della Federazione Interregionale ODAF del Piemonte e della Valle d'Aosta  http://fodafpiemonte-valledaosta.conaf.it/ 

 

Sulla home page di quest’ultimo sito sono consultabili tutte le NEWS FODAF settimanalmente inviate agli iscritti con gli allegati indicati nel testo.

 

 1) DPCM 22 marzo 2020

Decreto presidente della giunta regionale 34 del 21 marzo 2020

Ordinanza MinSalute e MinInterno 22 marzo 2020

 

Si ricorda che in base all’Ordinanza dei Ministri della Salute e dell’Interno è fatto divieto a tutte le persone ?siche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Il DPCM 22 marzo 2020 dice che le attività professionali non sono sospese e che l’attività svolta dai Dottori Agronomi e dai Dottori Forestali (codice Ateco 74) è stata ricompresa tra quelle che sono consentite (vedi NEWSFODAF nr 19 di questa mattina 23.03.2020).

Il Decreto 34 del Presidente della Regione Piemonte prevede la chiusura degli studi professionali, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali ed indifferibili (oltre alla possibilità di attuare lo smart working);

 

Le FAQ presenti su https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/coronavirus-piemonte-ord..., riportano quanto segue:

I professionisti, alla luce dell’articolo 19 del decreto 34 della Regione Piemonte, possono recarsi presso gli studi per esercitare le “attività indifferibili ed urgenti” sulla base di una propria autonoma e insindacabile valutazione coperta da segreto professionale?

Si, ma nel rispetto, comunque, degli obblighi di prevenzione del contagio da COVID 19 previsti dalla normativa attualmente vigente.

Al fine di incentivare il lavoro agile, i collaboratori e i dipendenti degli studi professionali, possono comunque recarsi negli studi professionali?

Si, ma i soggetti in smartworking potranno trattenersi negli studi per il solo tempo necessario per il ritiro e la consegna dei documenti

I professionisti possono incontrare i propri clienti presso gli studi?

No, se non nel caso di assoluta necessità, privilegiando comunque la consulenza mediante strumenti di comunicazione a distanza.

Pertanto:

·non è possibile incontrare i propri clienti presso gli studi professionali

·il professionista può recarsi presso gli studi per esercitare le “attività indifferibili ed urgenti”

·il professionista può effettuare spostamenti solo per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza

 

 

1a) Regione Pemonte- Decreto n. 34 del 21/3/2020 - CHIARIMENTI DI INTERESSE GENERALE

Documento ina llegato

 

1b) Regione Piemonte - Emergenza coronavirus, disposizioni per imprese boschive

Si segnala la notizia pubblicata oggi nella Sezione Foreste del sito ufficiale della Regione Piemonte, in relazione alle novità introdotte con il  DPCM del 22 marzo 2020 per il contenimento del contagio del Coronavirus da adottare su tutto il territorio nazionale:

 https://www.regione.piemonte.it/web/temi/ambiente-territorio/foreste/imprese-operatori/emergenza-coronavirus-disposizioni-per-imprese-boschive

AllegatoDimensione
decreto_presidente_della_giunta_regionale_n._34_-_21_marzo_2020_compressed.pdf2.75 MB